Calcolo ritenuta d’acconto, cassa previdenziale, rivalsa inps e bollo

calcolo ritenuta d'acconto

Calcolo ritenuta d’acconto

Esistono alcune categorie di attività che sono soggette ad indicare nei documenti di vendita, fatture o ricevute, la ritenuta d’acconto, la cassa previdenziale, la rivalsa INPS e l’imposta di bollo.
Il libero professionista o la società che deve adempiere a queste regole, può configurare COMPANY015 per tale gestione.

Ritenuta d’acconto

COMPANY015 permette di impostare la percentuale della ritenuta, la tipologia della ritenuta (“persone fisiche” o  “persone giurifiche“), indicare  la lettera (cod. 770) che indica la causale di pagamento, come da modello 770s per i soggetti a ritenuta d’imposta. Tale lettera è necessaria ai fini dell’emissione della fattura elettronica e viene inserita nella voce “CausalePagamento”, del blocco “DatiRitenuta”. La tabella dei codici è già presente in COMPANY015.

COMPANY015 crea la fattura elettronica con la Ritenuta d’accontoPROVA ORA

Cassa previdenziale

Nel caso occorra indicare la cassa di previdenza, è possibile in COMPANY015 selezionare la cassa di riferimento e specificarne la percentuale di calcolo.

Rivalsa INPS

I soggetti che nei documenti di vendita devono indicare la rivalsa INPS, possono impostarne l’applicazione e la percentuale di calcolo.

Bollo

L’applicazione dell’imposta di bollo può essere configurata indicando la cifra del bollo (attualmente 2 euro) e l’imponibile di base per il riferimento di applicazione.

Le voci sopra citate, se impostate, vengono esposte e calcolate automaticamente nei documenti di vendita.
(ritenuta d’acconto esempio)
Quindi impostando la ritenuta d’acconto al 20% e la cassa previdenziale del 2%, una fattura di 1000 euro sarà calcolata in questo modo :
– imponibile euro 1000,00
– cassa previdenza (2%) euro 20,00
– iva 22% (calcolo su imponibile+cassa) euro 224,40
– ritenuta d’acconto (20% calcolo su imponibile) euro 200
– totale da pagare (imponibile + cassa previdenza + IVA – ritenuta d’acconto) euro 1044,40

Emetti fatture e/o parcelle con COMPANY015 con ritenuta d’acconto, rivalsa inps, cassa previdenziale e bolloPROVA ORA

Enasarco

Per i soggetti che devono emettere fattura con il contributo Enasarco, agenti di commercio e rappresentanti , è possibile selezionare nell’elenco la voce “Enasarco” impostare l’aliquota percentuale da calcolare, indicare che il calcolo è in sottrazione sull’imponibile ed impostare la ritenuta d’acconto inserendo la percentuale della stessa e la percentuale dell’imponibile sulla quale effettuare il calcolo.

Impostazione dei progressivi, conto e metodo pagamento per  incasso

Nella stessa funzione di configurazione, è possibile personalizzare ed impostare i dati relativi al conto predefinito ed al metodo di pagamento per gli incassi. Questi dati vengono automaticamente inseriti nei documenti di vendita, in modo da velocizzarne l’emissione. Ad esempio è possibile impostare il “bonifico bancario” come metodo di pagamento ed impostare il conto corrente bancario con relativo iban, che sarà inserito nelle fatture o ricevute di vendita.
E’ possibile configurare COMPANY015 in modo che gestisca in maniera autonoma, tutti i codici relativi alle anagrafiche di base. Se non c’è necessità di utilizzare codici specifici per questi dati, la numerazione può essere affidata al sistema. Ad esempio è possibile impostare in automatico la numerazione dei clienti, del listino vendita, dei fornitori etc…
I numeri progressivi inseriti sono gestibili dalla tabella “progressivi” , in cui è possibile, in caso di necessità “recuperare” eventuali progressivi eliminati.

COMPANY015 è indicato per avvocati, liberi professionisti e soggetti che devono emettere fattura con ritenuta e calcolo cassa previdenzialePROVA ORA

guarda il tutorial : imposta ritenuta d’acconto, cassa previdenziale, rivalsa INPS, bollo e dati automatici

prova gratis

Potrebbero interessarti anche :

condividi questo contenuto
Lascia un tuo parere sull'argomento